sabato 12 aprile 2014

LA PRIMAVERA E L'ORGOGLIO DEL GIARDINIERE

Syringa microphylla
Dopo una assenza di nuovo piuttosto lunga, questa sera mi sono presa il tempo per scrivere perchè per me è necessario mettere per iscritto i momenti importanti, quando le emozioni sono troppe per stare solo nella testa.
Oggi mi sento fiera e orgogliosa di quello che stiamo costruendo in questo giardino. La primavera è di certo la stagione preferita di ogni giardiniere, per me è anche quella in cui il mio orgoglio di giardiniera in erba si gratifica maggiormente perchè le mie piante rinascono, e con loro rinasco un pò anche io. Sarà per la scelta di avere tante erbacee perenni che in questo periodo danno il meglio di sè


"rinascendo" dopo il riposo invernale, oppure sarà semplicemente perchè quest'anno finalmente rimetto mano al mio giardino con tanta, tanta voglia di viverlo. Finalmente ho di nuovo il tempo e le energie per farlo e quindi si, sono orgogliosa e felice di tanta abbondanza con cui vengo sempre ricompensata. Sono orgogliosa e felice che la natura anche quest'anno mi stupisca con tutta la meraviglia di cui è capace in questa nostra piccola oasi, in questo piccolo angolo di paradiso in mezzo alla frenesia della
città. Vedere le api e le prime farfalle che svolazzano tra i fiori ormai sbocciati del Syringa microphylla e della Deutzia, ascoltare il canto di un merlo sul muro di cinta mentre metto a dimora gli ultimi acquisti, Myosotis, Lobelia, Geranium macrorrhizum, Delphinium, Lupini, Campanule persicifolia,... e infine, respirare a pieni polmoni il profumo inebriante del mio grande Glicine - ogni anno in questo periodo ringrazio infinitamente chi me l'ha lasciato in eredità - beh, direi che questo è tanto orgoglio di essere giardiniera. E anche un pò felicità.
Buona primavera di abbondanza a tutti, e che l'orgoglio di essere giardinieri sia con voi sempre, che abbiate a disposizione 1000, 100, 10 o 1 mq. Non conta, basta avere lo spazio nel cuore.


Pulmonaria
Hosta
Deutzia

Choysia



venerdì 14 febbraio 2014

PEONIA: BE MY VALENTINE!

Buon San Valentino a tutte le Valentine....perchè si sa, per gli innamorati San Valentino va festeggiato tutti i giorni, invece l'onomastico viene una volta all'anno e quindi....tanti auguri a ME!!
Se potessi scegliere, e se San Valentino fosse nella loro stagione di fioritura, cioè tra aprile e maggio, oggi vorrei ricevere un mazzo come questi che vi posto sotto, fatto solo di Peonie...ebbene si, le ho elette a mio fiore preferito! Ne ho piantata da poco una arbustiva nel mio giardino, ma ve ne parlerò più approfonditamente tra un pò di tempo. Intanto godetevi queste immagini...sono belle o no???







Fonte immagini: Pinterest 

martedì 11 febbraio 2014

L'ALLESTIMENTO FLOREALE PER UN MATRIMONIO PERFETTO

Sarà che San Valentino si avvicina, ma vi informo che oggi sono in vena di romanticismo.
Ho sempre detto, da cinque anni a questa parte, che se potessi mi risposerei di nuovo (sempre con lo stesso, sia chiaro!!). "Fare la sposa" mi era proprio piaciuto, così come mi era piaciuto organizzare il matrimonio. Zero ansie, zero preoccupazioni, sono felicità. 

Diciamo che, data la mia totale inesperienza all'epoca in materia di fiori, l'unica cosa che un pò rimpiango è di non aver avuto qualcuno "di fiducia" che mi consigliasse su quali fiori scegliere e su che tipo di allestimento. E proprio pensando a questo, sabato 22 febbraio con la mia associazione  "Sguardo nel verde" abbiamo pensato di organizzare il workshop "Mi sposo....con quali fiori?". Un workshop davvero speciale, con ospiti più che speciali: per prima, la mia bravissima amica flower designer e blogger Betti Calani che questa volta guiderà future spose e appassionati di flower design alla scoperta del mondo dell'allestimento floreale da matrimonio. Un'ottima occasione per tutte le future spose per orientarsi tra i fiori più adatti alle varie stagioni e tra le varie tipologie di composizione per il loro bouquet o per l'allestimento della location, sempre seguendo il proprio gusto e la propria personalità. Betti ci farà fare un viaggio tra i vari stili di composizione e le tendenze 2014 nell'ambito di wedding floral design. 
                                                                                                                                                  Photo courtesy of Mari Crea

Ma non solo: questo workshop è stata l'occasione per conoscere delle nuove amiche. Non ci siamo dimenticati infatti che stile è anche outfit e abiti, ma siccome questo non è la nostra "specializzazione", saranno con noi le blogger Maurizia e Giulia di Torino Style e Carla e Stella dell'atelier ORFANETRENTA: con loro scopriremo i migliori outfit da abbinare alle composizioni floreali e allo stile delle future spose.  



Torino Style è un blog che parla di moda e lifestyle, raccontando quello che di interessante succede in città, ma non solo, con un taglio giornalistico ma senza prendersi troppo sul serio. E' una voce indipendente nel web per parlare di frivolezze assortite, per essere aggiornate sulle nuove tendenze, per scambiarci consigli, con un occhio su Torino e l'altro sul resto del mondo. 

ORFANETRENTA è una realtà torinese che riunisce l'antica tradizione della sartoria con il pret à porter. Le collezioni pronte, in tirature limitata, spiccano per qualità dei materiali e finiture sartoriali. La sartoria offre una vasta scelta di modelli, tessuti e colori tale da creare l'abito su misura per voi. Nello showroom di via Gramsci 7/a, il "Salotto Sartoriale" sarà dedicato proprio agli abiti su misura. La sposa di ORFANETRENTA qui trova il suo spazio e una grande attenzione alla sua personalità e ai suoi desideri.
  
  


Costo del workshop: 35€ per i non soci, 30€ per i soci. 
Sede: Casa del Quartiere di San Salvario, via Morgari 14 Torino. 
Per iscrizioni e info: redazione@sguardonelverde.com.





giovedì 6 febbraio 2014

IL GIARDINO D'INVERNO: LA DAPHNE ODORA "AUREOMARGINATA"

Oggi finalmente, dopo giorni e giorni di pioggia battente, a Torino splende un bellissimo sole invernale. Aria fredda ma limpidissima, cielo azzurro e terso. Sarà forse quello che mi ha fatto finalmente passare questa noiosissima influenza che mi ha beccata a inizio settimana? Sarà che guardare fuori e vedere sereno mi fa stare meglio? Oppure senza tanta poesia è il paracetamolo che finalmente sta facendo effetto??? :-)
Bando alle ciance, il mio post di oggi prevedeva di parlare di una categoria di piante che siamo soliti usare come piante d'appartamento, ma siccome il tempo è di quelli da passeggiata in giardino e non da stare chiusi in casa, allora ne approfitto per raccontarvi di un'altra pianta in fiore in questo periodo nel mio giardino d'inverno.

La Daphne odora nel mio giardino
E' la Daphne Odora "Aureomarginata", un piccolo arbusto sempreverde che fiorisce tra febbraio e aprile, le sue foglie verdi scure sono contornate al margine da un bel giallo dorato che ci regala un tocco di colore anche quando non è in fioritura. Se state cercando un piccolo arbusto che vi faccia compagnia in inverno, riempiendo in modo discreto qualche angolo del vostro giardino oppure che arricchisca con foglie colorate e fiori invernali il vostro balcone o terrazzo, la Daphe potrebbe fare per voi! Nelle foto che posto oggi, oltre ad essere un esemplare di quasi un anno quindi piuttosto piccolo, non è ancora in piena fioritura per cui provvederò a farne altre quando sarà esplosa!!

Ecco i miei suggerimenti di coltivazione:
- la Daphne è un arbusto di piccole dimensioni (raggiunge massimo 100-120 cm in piena terra), sempreverde e dalla crescita piuttosto lenta
Bocciolo di Daphne odora
- vive bene in mezzombra (patisce il sole diretto soprattutto nella stagione calda) ed è facile da coltivare in piena terra, magari come bordura bassa di arbusti più grandi o piccoli alberi. In vaso invece necessità di qualche accortezza in più, in particolare conviene miscelare di tanto in tanto la sua terra con un pò di torba perchè gradisce il terreno un pò più acido. Ricordatevi sempre anche in questo caso di metterlo in una posizione piuttosto ombreggiata.
- innaffiatela con parsimonia...patisce il terreno eccessivamente umido, anzi, tollera meglio un paio di giorni di siccità.
- i suoi fiori, rosa e bianchi, sbocciano tra febbraio e aprile, proprio nel momento in cui si desidera fortemente vedere rinascere il proprio spazio verde, e emanano un profumo che fa davvero tanto primavera!
- in quanto arbusto dalla crescita piuttosto lenta non necessita di potature, nel caso però vogliate ridimensionarlo o armonizzarne la crescita la potatura va fatta a fine della fioritura, nel momento in cui la pianta produrrà nuovi getti fogliari