venerdì 6 giugno 2014

SAN SALVARIO HA UN CUORE VERDE 2014 (sottotitolo: CONFESSIONI DI UNA BLOGGER DI GIARDINI)

Questo è un post strano: nasce come prima cosa dirvi che domani, sabato 7 giugno, dalle 10 alle 18 la mia associazione "Sguardo nel verde" sarà presente con uno stand alla manifestazione "San Salvario ha un cuore verde", in corso Marconi a Torino. Grazie all'aiuto di alcune nostre bravissime socie e volontarie, vi proporremo dimostrazioni di composizione floreale e attività per i più piccoli e le loro famiglie, tutto a offerta libera. Io sarò presente al mattino, per raccontarvi tutte le iniziative che abbiamo fatto quest'anno e darvi un piccolo anticipo delle attività dell'anno che verrà. Se siete curiosi di conoscerci di persona, passate a trovarci!




Ma il post ha un sottotitolo, perchè in realtà ho un pensiero che mi passa per la testa da ieri e non riesco a trattenerlo. E il pensiero è questo: che fatica fare tutto, cari amici di blog. Come si fa a essere una blogger perfetta, come quelle che hanno un piano editoriale, che aggiornano i loro blog sempre con idee nuove e interessanti, che fanno foto fighissime...e allo stesso tempo avere un lavoro che mi impegna 6 ore al giorno senza sosta, avere un Nano di 15 mesi da nutrire/accudire/fargiocare/fardormire, avere una casa a cui badare, una associazione culturale di cui essere Presidente e non in ultimo un marito da non trascurare?? In queste ultime settimane la mia vita lavorativa, quella che non c'entra niente con la mia indole di giardiniera ma che per ora mi dà da vivere, è diventata un tourbillon a causa di un grosso evento che stiamo preparando, e così, dopo le sei massacranti ore in ufficio e dopo essermi dedicata il pomeriggio al mio piccolo Tom, la sera arrivo stanca morta e l'unico mio desiderio è morire sul divano o nel letto....trascurando ovviamente il mio amato blog e l'altra mia vita, quella che vorrei.
E quindi, ho deciso che il mio blog di giardinaggio deve prendere una direzione e diventare non uno di quei blog che sono sempre aggiornati, con mille interessanti proposte per "autoprodurre" insetticidi, composizioni floreali DIY e cose simili, che raccolgono approvazione da altri giardinieri esperti, ma uno di quelli per chi vuole fare giardinaggio ma non ha mai abbastanza tempo, per chi vorrebbe un giardino bello in fretta e senza sforzo (vi spiegherò come sopravvivere alla presa di coscienza che questo desiderio purtroppo è irrealizzabile), per le mamme che come me hanno un Nano da guardare che assorbe tutte le loro energie e non consente altro che fare ogni tanto "night gardening", per quelle che hanno Nani più grandi che attentano alla salute del loro spazio verde.....Prometto che cercherò di proporre quanto più possibile cose semplici, di veloce realizzazione, per consentirvi di essere dei giardinieri "sufficientemente buoni" e senza troppe pretese. Ecco, secondo me questa cosa manca nel panorama dei blog green.....no?????


7 commenti:

  1. Io porto lavoro a casa e spesso sono senza voglia di fare niente, non ho lavori nuovi da fare vedere ne la forza di farne di nuovi. Ho deciso di prendere delle foto delle mie piante e le metto sul blog tanto per salutare gli amici.

    RispondiElimina
  2. non vorrei darti una brutta notizia, ma queste tua dichiarazione di intenti mi sembra un piano editoriale bello e buono! Mi piace! Non arrenderti e soprattutto divertiti con le piante e con noi appassionati di verde che passiamo di qui con piacere :)

    RispondiElimina
  3. la vita da blogger è molto faticosa se poi deve conciliarsi con quella di mamma e di moglie... ops anche di cuoca e donna di servizio... Sì perchè noi donne siamo tutto questo e nessuna è wonder woman, non sai quante volte avrei voluto essere Samantha Stevens che con il suo bel nasino in men che non si dica metteva tutto in ordine.
    Come dice Miss Giardino il tuo mi pare un piano editoriale bello corposo, dipende da cosa ti aspetti dal tuo blog, se per te è solo un affaccio sul mondo o se rappresenta il tuo lavoro, in quest'ultimo caso l'impegno che metti nel realizzarlo non può essere ritagliato dai we o dalle nottate ma deve essere costante perchè è quello che ti da "da vivere". Ecco vedi ora ad esempio, sono le 01 e 20 e sono qui alla ricerca di alcuni link da segnalare ad un portale web per il quale lavoro. Dura la vita di noi blogger!!! dimenticavo, non sai quante volte i miei figli( ne ho tre) si sono lamentati perchè avrebbero preferito avere una mamma foodblogger, per mangiare prelibatezze tutti i giorni... invece tante volte mi richiamano all'ordine per ricordare l'ora dei pasti tanto sono assorbita dal lavoro.
    Coraggio che appena il tuo Tom sarà un po' cresciuto qualche ora in più riuscirai a dedicarla al tuo blog!
    simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a tutte, care "amichediblog"....i vostri messaggi sono un bel conforto e uno sprone a continuare! Per rispondere a Miss Giardino :-), bene allora vuol dire che la strada che ho pensato di seguire potrebbe essere interessante, procederò di conseguenza! Invece Simo, grazie delle tue belle parole che mi fanno capire quanto impegno ci sia dietro il tuo bellissimo blog (non che ne avessi dubbi)...a me piacerebbe proprio tanto che questo diventasse il mio lavoro e non solo un impegno estemporaneo, è proprio quello che vorrei. Solo dovrei avere molto molto più tempo che le semplici notti, come dici tu, ma oggi avendo un altro lavoro (che al momento mi tengo purtroppo perchè ho un mutuo) faccio davvero fatica a metterci l'impegno che meriterebbe. Magari ti scrivo in privato comunque, mi piacerebbe conoscere la tua storia, come sei diventata così brava e famosa....tranquilla che non ho pretese di concorrenza! ;-) un abbraccio a tutte quante e grazie di esserci!!

      Elimina
  4. Ciao Valentina, scopro il tuo blog facendo ricerca in google ...e leggo anche qs post che condivido e che avrei potuto scrivere io (non ho il pupo, nè il lavoro ma altro che mi rapisce tempo) . E ti seguirò visto che sto per entrare in possesso della nuova casa che ha una lunga terrazza a L e che impiegherò mesi per capire come riempirla al meglio.Ho tremila voglie ma nessun soldo e sentimento (mi affezziono da morire alle piante) da perdere... spulcerò tutti i tuoi post pian pianino ma anche questa proposta di suggerimenti e progetti veloci mi aggrada tanto.Quindi a rileggerci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Stefania, ti ringrazio molto per le tue parole....e come vedi, è di nuovo passata una vita dal mio ultimo post per cui direi che sono nella direzione del post qui sopra purtroppo!!! Però sono felice che ci siano lettrici interessate al "pratico e veloce" per cui prometto che mi impegnerò per darti idee e suggerimenti in merito....il tuo terrazzo sono sicura verrà una meraviglia (ma anche senza di me!!!). Un grande abbraccio e a risentirci presto!

      Elimina
  5. Cavolo me lo sono perso. Avete altri appuntamenti in programma? Grazie

    RispondiElimina